Categorie
#NATIONSLEAGUE CALCIO PAGELLE

ITALIA-SPAGNA 1-2: LE PAGELLE!

Tanta sfortuna per gli Azzurri a San Siro, dove un’espulsione e troppe occasioni sbagliate condizionano inevitabilmente il risultato; Spagna meritatamente in finale!

ITALIA

DONNARUMMA: 6, nel primo tempo è un po’ insicuro, probabilmente condizionato dai fischi, poi si riprende sfornando un grande intervento su Oyarzabal.

-EMERSON: 6.5, gioca bene, è propositivo e lucido nelle scelte, tranne che in occasione della ripartenza personale…

BASTONI: 5, grave errore sul goal dello 0-1, nel complesso la prestazione non è horror, ma sufficiente per rimarcare i dubbi di inizio partita: giusto tenere fuori Chiellini per lui?

BONUCCI: 4, espulsione in un solo tempo, lascia i compagni in 10 e probabilmente è questo l’episodio decisivo per le sorti del match. IMMATURO!

DI LORENZO: 5.5, corre molto sulla fascia e gli spetta anche il ruolo di centrale dopo l’espulsione di Bonucci, ma è poco brillante e soccombe in fase difensiva.

VERRATTI: 5.5, partita discreta in fase di interdizione, non è preciso e non riesce a fare la differenza in mezzo al campo.

-JORGINHO: 6, spesso raddoppia su Busquets per aiutare Barella in pressing, è l’unico dei suoi a verticalizzare…

-PELLEGRINI (64′): 6.5, si fa trovare pronto da Mancini, entra e segna. Ottima prestazione, uno dei migliori!

BARELLA: 5, assente in mezzo al campo se non per qualche strappo palla al piede, lascia troppo spazio ai centrocampisti avversari, per non parlare della superiorità di Busquets in ogni duello…

-CHIESA: 7, è il top player di questa nazionale, anche nel momento di maggior difficoltà, quando sembrava ormai tutto finito, lui non si rassegna e riesce in qualche modo a “sprintare” per tutto il campo, fornendo l’assist a Pellegrini per il goal a porta vuota dell’1-2. GRINTOSO!

BERNARDESCHI: 5.5, non fa granché, adattato in una posizione non sua, è troppo timido e ai margini del gioco; sfortunato in occasione del palo!

INSIGNE: 5, si divora un goal quasi fatto; “u scugnizzo” oggi non è in forma e si vede!

SPAGNA

-UNAI SIMÓN: 6.5, impegnato poche volte, ma decisivo sui tiri di Chiesa e Bernardeschi.

-AZPILICUETA: 6, ha vita facile sulla fascia, ma non affonda mai il colpo; rischia poco, produce poco!

-LAPORTE: 6.5, forte e affidabile, copre bene e sbaglia poco, Kean e Bernardeschi non vedono la porta dalle sue parti.

-TORRES: 6.5, anche lui, come il compagno di reparto, è sicuramente promosso!

-ALONSO: 7, è il suo ritorno in nazionale, e che ritorno! A lui spetta probabilmente il compito più impegnativo: marcare Chiesa, ma lo fa benissimo. INSUPERABILE!

-PÀEZ GAVIRA: 6.5, che personalità! Corre, spinge e scalcia per novanta minuti, segnatevi questo nome!

-BUSQUETS: 7.5, certi giorni, certe volte, gli alieni scendono tra gli uomini, Sergio è uno di questi! Giocatore che ha vinto tutto, padrone assoluto del centrocampo, mette a sedere Barella & Co facendogli lezione. MAESTRO!

-KOKE: 6.5, si integra perfettamente nelle idee di Enrique, dà sostanza e qualità alla manovra spagnola.

-TORRES: 7.5, oggi è il nostro antagonista: non si vede molto, ma quando appare fa malissimo, i due goal ne sono la prova! KILLER!

-SARABIA: 6.5, corre tanto e con intelligenza, Morata deve stare attento, questi tre insieme davanti fanno paura!

-OYARZABAL: 6.5, è l’uomo in più dei suoi, regala grandi giocate e sbaglia poco, unica pecca l’errore a colpo sicuro nel finale…

Categorie
#NATIONSLEAGUE Bet CALCIO Senza categoria

LA NOSTRA PAZZIA DI ITALIA-SPAGNA!

ITALIA-SPAGNA: 1+UNDER 3.5!

Aspettavamo da tanto tempo questo momento.
Gli azzurri sono privi dei due attaccanti titolari, ma pieni di entusiasmo e voglia e, giocando a San Siro, il fattore tifo potrebbe essere determinante. La Spagna, invece, si trova ad affrontare le difficoltà dovute ai tanti infortuni e probabilmente Luis Enrique sarà costretto a cambiare modulo.
Sarebbe poco intelligente dire che sarà una partita a senso unico, perché stiamo parlando comunque di due squadre molto forti e determinate; proprio per questo prevarrà l’aspetto tattico, con pochi errori e poche occasioni da entrambe le parti, ma, secondo noi, dopo un Europeo da favola, Mancini e gli azzurri non vorranno rinunciare al bis, o perlomeno alla finale!

QUOTA GOLDBET: 2.85€!

Categorie
CALCIO Senza categoria

ECCO PERCHÉ I SOLDI NON FANNO IL RISULTATO!

“Le partite non si vincono solo perché si ha una squadra costosa”

JOHANN CRUIJFF
22 dicembre 1973: Il gol impossibile di Cruijff - Calcio Romantico

E se lo disse uno come lui, già ai tempi in cui l’economia aveva un peso minore sul mondo calcistico, si vede che questa frase forse forse ha un fondo di verità. Ogni società sportiva, prima di diventare nota e affermata, deve compiere un “ciclo” dettagliato:

  • Raggiungere la stabilità economica e garantire all’allenatore una rosa al pari delle altre.
  • Conquistare i primi risultati positivi per aumentare gli incassi e le entrate.
  • Cercare, attraverso i soldi guadagnati, il cosiddetto “surplus” tecnico, ovvero aumentare il livello acquistando nuovi giocatori sul mercato.
  • Espandere lo stadio e i propri “stores”, rendendo dunque famoso il proprio brand anche all’estero.

Ma il calcio non è come la matematica, non c’è una formula corretta e, ovviamente, non si vince “sulla carta”, ma in campo. Perché ad esempio squadre come Psg e City, due superpotenze economiche, non hanno mai vinto un trofeo a livello europeo? Se avete avuto la pazienza di leggere fino a qui, cari lettori, continuate a farlo, voi si che siete dei veri amanti di questo sport!

Il problema di questi due club risiede principalmente nell’aver puntato solo su campioni già conosciuti e dal palmares colmo di trofei, dimenticandosi del fattore numero uno di ogni sport: la fame; se poi a questa aggiungiamo anche la mancanza di spirito di squadra, a cui vengono troppo spesso anteposti i record personali o gli interessi economici, abbiamo allora la risposta al tanto discusso dilemma!

Nelle ultime due stagioni molti tifosi inglesi e parigini non hanno potuto vedere le partite della loro squadra del cuore, perché i posti sono stati occupati da pseudo-tifosi, da famiglie benestanti o da ospiti d’onore, che fanno tutto tranne che tifare!

Immaginate di essere un tifoso parigino: voi andreste allo stadio se il costo del biglietto fosse di 200/300 euro, quando i tifosi del Lens, dietro di una sola posizione, ne pagano 40? Proprio voi che avete sostenuto quei colori da quando eravate bambini, cosa che ora non potrete più fare…

Da sempre in questo sport hanno vinto squadre miste, con rose costituite da giovani vogliosi, stakanovisti affidabili e qualche campione di livello internazionale, sostenute da un pubblico partecipe e caloroso, il tutto condito da notevole attaccamento alla maglia di mister e giocatori. Ma, se anche solo un fattore di questi viene a mancare, allora i risultati desiderati tardano ad arrivare e resta un triste velo di superficialità e attaccamento all’ingaggio, cosa che i procuratori conoscono molto bene!

Proprio per questo si necessita al più presto di un tetto agli stipendi e, soprattutto, un taglio alle commissioni di manager e procuratori; e chissà che una scommessa come il Lens non possa ripercorrere le orme della favola del Leicester di Ranieri…

Leicester campione d'Inghilterra: il miracolo sportivo del 2016 -  Planetblog Sportnews
Categorie
Bet CALCIO CHAMPIONS LEAGUE JUVENTUS Senza categoria

LA NOSTRA PAZZIA DI CHAMPIONS!

JUVE-CHELSEA: 1X+GOAL KEAN

È vero, la Juve in questo periodo non è affidabile e le assenze di Morata e Dybala sono pesantissime, ma proviamo a prendere spunto da queste premesse per giungere a una prima conclusione: Kean avrà finalmente la sua grande occasione! Inoltre il match di stasera avrà grande peso per Allegri e i suoi, che devono a tutti i costi confermare il cambio di marcia manifestato nelle ultime partite; il Chelsea, ovviamente, parte come netta favorita, ma, secondo noi, questa partita potrebbe riservarci delle sorprese…

QUOTA GOLDBET: 4.20€!

Categorie
#PAGELLE CALCIO CHAMPIONS LEAGUE

MILAN-ATLETICO 1-2: LE PAGELLE!

Non mancano le polemiche a San Siro, dove un Milan parecchio sfortunato si deve arrendere solo al 96′ per un rigore di Suarez decisamente dubbio…

MILAN

-MAIGNAN: 6.5, Magic Mike è sempre sul pezzo, si rende decisivo più volte sui tiri da fuori avversari, ma è totalmente incolpevole in occasione dei due goal…

-CALABRIA: 6, il terzino rossonero fatica a brillare, gioca una partita di sacrificio senza rendersi protagonista, fa il cosiddetto “compitino”.

-TOMORI: 6.5, sempre lui, sempre Fikayo, in area non la prende nessun altro se non il muro rossonero, ma certe volte neanche la migliore delle prestazioni basta contro la sfortuna.

-ROMAGNOLI: 6, partita di grande peso per il capitano, una grande chance da sfruttare per dimostrare di essere ancora al centro del progetto, è molto attento e sbaglia poco, nessuna nota dolente!

-THEO: 6.5, che gamba, che spirito di sacrificio! Nel primo tempo si affaccia più volte sulla trequarti avversaria, ma, dopo il rosso di Kessie, è costretto a concentrarsi sulla fase difensiva, e lo fa molto bene; sono quasi eroiche le sue due galoppate finali verso l’area avversaria, quasi come Jacobs!

-BENNACER: 7, corre in lungo e in largo, abbina quantità e qualità magnificamente, è lui a sorreggere il centrocampo rossonero. GEOMETRA!

-KESSIE: 3, inspiegabile, ingiustificabile, due interventi ingenui e, soprattutto, inutili che costano al Milan l’inferiorità numerica, è lui il protagonista in negativo dell’episodio che ha cambiato la partita. HORROR!

-TONALI (34′): 7, Sandrino è il gemello forte di quello dello scorso anno, entra e padroneggia il centrocampo causando non poco nervosismo tra le file avversarie…

-SAELEMAEKERS: 6.5, si sacrifica molto per la squadra, pressa e ripiega spesso e volentieri in fase difensiva, poi Pioli lo mette terzino e non stona neanche lì, promosso!

-B.DIAZ: 7.5, fenomenale, cristallino! Il numero 10 rossonero è imprendibile, sforna l’assist del vantaggio di Leao e regala una compilation di dribbling mozzafiato, prestazione da top player assoluto!

-LEAO: 7, doveva essere la sua notte, ma questo match verrà purtroppo ricordato per altro; ma, ciò nonostante, la sua ottima prestazione resta, sigla un goal bellissimo e regala un colpo, anche se in offside, da playstation, lui c’è!

-REBIC: 5.5, gioca troppo poco per lasciare il segno, ma è il suo nervosismo a spingere Pioli a sostituirlo…

ATLETICO MADRID

-OBLAK: 7, è bravissimo nel salvare su Rebic, ma non può nulla sul gran gol di Leao, poi non viene più chiamato in causa.

-HERMOSO: 5, Diaz fa quello
che vuole, troppo timido e disattento, BOCCIATO!

-LODI (46′): 6.5, sigla l’assist per Griezmann e spinge costantemente a sinistra, molto bene!

-FELIPE: 6, dopo l’espulsione di Kessie, il Milan attacca poco e l’Atletico ha vita facile dietro, lui è bravo a marcare attentamente Giroud.

-GIMENEZ: 5.5 c’è anche lui tra coloro che restano a guardare in occasione del gol rossonero, poi, come tutti i suoi compagni di reparto, può rilassarsi decisamente di più.

-TRIPPIER: 5 fatica a contenere gli attacchi rossoneri dalla sua parte, giustamente è lui il sacrificato di Simeone per lanciare l’assalto finale.

-LLORENTE: 6.5, è tra i migliori nel primo tempo e risulta continuo anche nella ripresa, gioca bene e sbaglia poco.

-KOKE: 5, non riesce a far girare la squadra, è poco lucido e spesso troppo impreciso.

-JOAO FELIX (40’): 5, entra con presunzione, la classe ce l’ha e si vede, la tecnica pure, ma manca di atteggiamento. IMPALPABILE!

-GRIEZMANN (65’): 7, gli basta un pallone per accendersi e ribaltare una partita che sembrava persa, ma d’altronde lo sappiamo: quando il gioco si fa duro i duri iniziano a giocare!

-KONDOGBIA: 4.5, è tra i peggiori in campo; viene sovrastato dal centrocampo rossonero e nel finale rischia anche l’espulsione…

-LEMAR (67’): 6.5, ha il merito di conquistare il rigore decisivo, 6.5 meritato!

-CARRASCO: 5, non riesce mai a saltare l’uomo e risulta spesso fuori dal gioco, è lento e prevedibile. BOCCIATO!

-DE PAUL(45’): 6, non fa nulla di speciale, ma non commette neanche errori clamorosi, gli manca fantasia.

-SUAREZ: 6, è praticamente un fantasma per 90 minuti, tuttavia firma il rigore che vale una vittoria importantissima per i Colchoneros. NON PERDONA!

-CORREA: 5, viene divorato dalla pressione del milan e risulta inefficace per tutta la partita.

Categorie
Bet CALCIO CHAMPIONS LEAGUE

LA NOSTRA PAZZIA DI CHAMPIONS!

MILAN-ATLETICO: X2+GOL!

Ogni ora che passa il clima si fa più rovente, i tifosi rossoneri non stanno più nella pelle: finalmente il grande ritorno della Diavolo in Champions a San Siro! Tuttavia, dall’altra parte si presenterà un vero cagnaccio, pronto a lottare fino all’ultimo istante, proprio come vuole il Cholo Simeone. Secondo noi sarà un match dai ritmi altissimi, in cui la grande tenacia dell’Atletico potrebbe mettere in seria difficoltà i rossoneri; entrambe le squadre segneranno almeno un goal e, a nostro parere, 1-1 e 1-2 sono i risultati più plausibili…

QUOTA GOLDBET: 2.50€!

Categorie
CALCIO Consigli fantacalcio

FANTA: I NOSTRI CONSIGLI DELLA 6°GIORNATA!

SPEZIA-MILAN

DIFESA: ROMAGNOLI
Tanto spazio per Il Capitano nelle ultime uscite rossonere e questo non può che dargli grande fiducia; così gliela diamo noi. Da non tralasciare le sue doti aeree

CENTROCAMPO: MAGGIORE
Sta trovando costanza! Molto buone le ultime prestazioni dove ha portato buoni voti e bonus. L’anno scorso fece una partita stupefacente, chissà che non si ripeta anche quest’anno…

ATTACCO: REBIC
Poco da dire, senza Ibra e Giroud è lui che trascina la squadra a colpi di goal. Adattabile in ogni posizione offensiva e dotato di uno spiccato senso per il goal

INTER-ATALANTA

DIFESA: DIMARCO
Non è tra i primi nelle gerarchie di Inzaghi, ma quando scende in campo dà sempre tutto se stesso. Grandi prestazioni e bonus!

CENTROCAMPO: MALINOVSKYI
Inizio di campionato da dimenticare completamente quello dell’ucraino. Una dea in evidente difficoltà ha bisogno delle sue giocate e delle sue conclusioni. Può essere l’occasione per tornare

ATTACCO: ZAPATA
Che continuità! Da quando è tornato bonus in ogni partita: goal e assist! Il peso dell’attacco è sostenuto solo da lui; per i 3 punti i bergamaschi si affidano a lui.

GENOA-VERONA

DIFESA: FARAONI
La freccia gialloblu è uno dei pochi giocatori schierabili della squadra veneta. Grande intensità e sacrificio, per non parlare delle spettacolari doti balistiche. DA SCHIERARE

CENTROCAMPO: ROVELLA
Il giovane di proprietà della Juve non sta facendo male, ma per accrescere la sua fiducia in campo deve cercare di segnare. Ha già portato un assist, ci si aspettiamo altri bonus…

ATTACCO: DESTRO
Sia Genoa sia Verona hanno bisogno dei 3 punti e la squadra ligure si affida al suo attaccante più giovane. Andamento altalenante, ma sta per arrivare la partita dove si scatena…

JUVENTUS-SAMPDORIA

DIFESA: ALEX SANDRO
Il brasiliano è qualche stagione che sembra essere sottotono e “non più quello di una volta”. Ma deve tirarsi su è tornare a sfornare bonus; sarà questa l’occasione giusta?

CENTROCAMPO: THORSBY
Dotato di personalità, sta prendendo confidenza con le azioni offensive. Anche se non porta bonus vi partecipa sempre e si fa trovare pronto al momento di concludere. Prima o poi arriverà il momento dei suoi bonus, occhio a non lasciarlo fuori proprio quella giornata

ATTACCO: MORATA
Da quando è partito CR7, è lui a guidare i bianconeri. Personalità e senso del goal lo contraddistinguono

EMPOLI-BOLOGNA

DIFESA: DE SILVESTRI
Inizio scatenato con una doppietta, poi qualche prestazione positiva e qualcun altra negativa; insomma un andamento altalenante. Questa potrebbe essere la giornata in cui torna a mettere la firma sul tabellina dei marcatori

CENTROCAMPO: BAJRAMI
Il fantasista dell’Empoli torna titolare e a guidare il centrocampo azzurro. Ottimi voti e bonus che posso arrivare dai suoi piedi…

ATTACCO: ARNAUTOVIC
Si è sbloccato subito ma poi il livello delle prestazioni è sceso. Contro l’Empoli bisogna fare punti e i rossoblu hanno bisogno di un punto di riferimento: LUI!

SASSUOLO-SALERNITANA

DIFESA: FERRARI
Difensore che spesso passa in secondo piano e non viene notato, ma grande rendimento e assicura solidità alla propria difesa. Ha anche fatto vedere di poter lasciare il segno ogni tanto…

CENTROCAMPO: COULIBALY M
Che inizio! Sembra indemoniato. La squadra campana sta faticando e non poco, ma lui è sempre in partita e ha un certo vizio per il goal

ATTACCO: GONDO
È la scommessa di giornata. In goal alla scorsa e Salernitana che ha un disperato bisogno di fare punti. La sua pericolosità potrebbe insidiare la difesa neroverde e portare la vittoria a Salerno.

UDINESE-FIORENTINA

DIFESA: MOLINA
Affatto buone le sue ultime prestazioni. Partito bene ma si è un po’ perso. Ha bisogno di ritrovare fiducia e giocate di livello; soprattutto i suoi fatallenatori hanno bisogno dei suoi bonus

CENTROCAMPO: SOTTIL
Italiano gli offre la sua fiducia e lui lo ripaga a pieno. Ha trovato anche io goal nell’ultimo match; quando la Viola gira è capace di tutto

ATTACCO: VLAHOVIC
A secco contro i neroazzurri, il serbo deve tornare al goal. Può essere una partita insidiosa contro la squadra friulana e lui deve trascinare i suoi alla vittoria

LAZIO-ROMA

DIFESA: LAZZARI
Motorino Lazzari dovrebbe tornare titolare e deve assolutamente rifarsi dopo la deludente prestazione del turno infrasettimanale. La sua dote magica? Le gambe che girano come un motore!

CENTROCAMPO: CRISTANTE
Prestazioni al di sopra delle aspettative le sue. Domenica mancherà il capitano e per questo potrebbe prendere il suo posto e giocare più offensivo. La sua più grande abilità? I colpi di testa! Anticipa chiunque

ATTACCO: IMMOBILE
Re Ciro in campionato non delude! Grande inizio di stagione per lui, che ha dimostrato di non aver problemi a trasformare con la maglia della Lazio. Sente particolarmente io derby!

NAPOLI-CAGLIARI

DIFESA: DI LORENZO
Napoli che fa faville! Buone prestazioni e grande spinta. Gli manca solo di portare qualche bonus; pensiamo che questa possa essere la giornata giusta!

CENTROCAMPO: RUIZ
Ha trovato la condizione! Il Napoli gira e comincia a girare anche lui. Ultime prestazioni da sogno! Sta facendo quello che si aspettava da lui, e anche di più

ATTACCO: JOAO PEDRO
Leader indiscusso dei suoi e che deve cercare di tirarli fuori da una partita scomoda come quella che li aspetta. Non sarà la scorsa prestazione poco positiva a farlo cadere in disgrazia

VENEZIA-TORINO

DIFESA: ANSALDI
Inutile ripetere le qualità degli esterni granata e in particolare le sue. Semplicemente incredibile! Il match sarà semplice sulla carta, potrebbe mettersi in luce per l’ennesima volta

CENTROCAMPO: ARAMU
Buona l’ultima prestazione a San siro, ma ora cerca la rete! Oltretutto è rigorista e il Venezia ha bisogno di aggrapparsi a tutto per riuscire a strappare qualche punto da questa partita

ATTACCO: HENRY
Il giovane centravanti francese deve conquistare la titolarità, messa in dubbio dalla grande quantità di giocatori per reparto. Quando ha giocato ha sempre fatto bene e dovrebbe essere titolare…

Categorie
CALCIO PAGELLE

JUVE-MILAN 1-1: LE PAGELLE!

Un punto a testa all’Allianz Stadium: Milan abbastanza soddisfatto, Juve un po’ meno; vediamo allora le pagelle!

JUVE

-Szczesny:6.5, la partita non richiede molti sforzi, arrivano pochissimi tiri nello specchio e il Polacco si fa trovare pronto. È incolpevole sul gol di rebic, ma salva tutto nel finale su Kalulu.

-Danilo:6, si prende pochi rischi e oscura leao, soprattutto nel primo tempo.

-Chiellini:6, neutralizza insieme al compagno di reparto l’attacco rossonero e lo lascia a secco per ben 75 minuti, qualche imprecisione nel finale rischia poi di rovinare tutto.

-Bonucci: 6.5, sempre preciso nelle chiusure e audace nel fare da primo regista, la solita garanzia!

-Alex Sandro:6, non si fa quasi mai vedere davanti, ma dietro c’è e copre molto attentamente.

-Cuadrado:5.5, non da il suo solito contributo alla manovra bianconera, soffre la stretta marcatura di Theo Hernandez…

-Locatelli:5.5, si ritrova contro la squadra che lo ha fatto debuttare in serie A, ma il centrocampista italiano del’98 non sembra sentire la pressione e gestisce il pallone con intelligenza; unica nota dolente l’errore di marcatura nel goal di Rebic che gli costa la sufficienza…

-Bentancur:6, gara di sostanza, riesce spesso a contrastare la fisicità di Tonali e Kessie.

-Rabiot:5, non gioca nella sua posizione naturale e si vede, spreca una grande occasione nel primo tempo facendosi recuperare da un immenso Tomori, è spesso impreciso e disattento.

-Dybala:6.5, protagonista nel gol della Juve con un grande assist e illumina la partita con le sue solite giocate, ma fatica a incidere e rendersi pericoloso.

-Morata:7, si sblocca dopo soli 4 minuti e segna il suo secondo gol in campionato, resiste alla carica di Theo e buca Maignan con un pallonetto ben calibrato, che azione!

MILAN

-Maignan: 6, non può praticamente nulla sul gol di Morata, viene impensierito poche volte, ma risponde sempre presente.

-Kjaer: 6, guida la difesa con personalità, ma poi deve cedere il posto a Kalulu per un fastidio muscolare…

-Romagnoli: 6, gara di ordinaria amministrazione la sua, copre attentamente gli inserimenti avversari e sbaglia poco.

-Tomori: 7, la gande giocata difensiva su Rabiot è solo un piccolo aspetto di quella che è l’ennesima prestazione sublime del centrale rossonero. INSUPERABILE!

-Theo: 5.5, è suo l’errore in occasione del goal bianconero, poi si riprende, ma non riesce a brillare come il suo solito…

-Tonali: 7, l’assist su calcio d’angolo è la ciliegina sulla torta, altra gara di grande intensità e qualità!

-Kessie: 5.5, non è al top e si vede, troppo passivo sulla marcatura di Rabiot che si vede avviare in fase offensiva ripetutamente. Bocciato!

-Saelemakers: 5.5, non è propositivo in attacco e i suoi cross lasciano molto a desiderare, manca di cattiveria!

-Brahim Diaz: 6.5, riflessi da felino e guizzi di spiccata agilità, è rapido e riesce ad andare al tiro ripetutamente, peccato per quell’assist di Tonali sprecato…

-Rebic: 7, insieme a Tonali è il migliore, punta Chiellini e lo supera, punta Bonucci e… lo supera! Pressa, litiga e confeziona un gol eccellente!

-Leao: 6, all’inizio non si intende con Theo sulla fascia, poi riesce a saltare più volte Cuadrado in velocità e creare buone occasioni, quando parte è una freccia!

Categorie
CALCIO CHAMPIONS LEAGUE

CHAMPIONS: IL CALCIO È ANCORA DEL POPOLO!

È stato il calciomercato delle pazzie, battezzato da molti come “la morte del calcio” per via della schiacciante egemonia economica di Psg e United. Ma le partite si vincono sul campo e la Champions ha saputo stupirci ancora una volta con gli stop delle due superbig di Messi e Ronaldo, che si sono fermate rispettivamente con Young Boys (2-1) e Bruges (1-1), entrambe già date per sconfitte in partenza. La storia di Davide che sconfigge Golia conserva ancora oggi incredibile attualità nel mondo del pallone; perchè se ci sono impegno, passione e calore dei propri tifosi ogni divario economico cessa di esistere, le statistiche lasciano il posto al cuore e il palmares non conta più nulla, ed è qui che si scrivono le favole più belle di questo meraviglioso sport…

Categorie
CALCIO CHAMPIONS LEAGUE PAGELLE

LIVERPOOL-MILAN: LE PAGELLE!

Luna Park ad Anfield: alla fine la spunta il Liverpool! Il Milan ci prova fino all’ultimo, ma la qualità dei Reds è nettamente superiore e il cuore non basta: 3-2!

LIVERPOOL

-Alisson: 6.5, può davvero poco in occasione dei gol rossoneri, non realizza miracoli ma è sempre presente con impeccabili uscite.

-Arnold: 7.5, un ala o un trequartista prestato dalla difesa, sigla il goal del vantaggio e risulta infermabile sulla fascia destra, ma quando viene puntato a volte va in difficoltà.

-Gomez: 5, partita sottotono del centrale inglese, molti errori sui goal e non solo.

-Matip: 6, anche lui è colpevole dei goal subiti, ma risulta molto importante in fase di impostazione.

-Robertson: 6, inizia col botto, poi la sua prestazione va a scendere, è anche merito suo il dominio dei reds a centrocampo.

-Fabinho: 7, è un vero e proprio geometra in mezzo al campo, permette alla squadra di girare alla perfezione. SONTUOSO!

-Henderson: 7.5, partita da leader e capitano, è sempre al centro del gioco e il suo goal vittoria è uno spettacolo.

-Salah: 7, è devastante palla al piede, Theo va sempre in difficoltà; unica nota storta il rigore sbagliato, ma ha il coraggio di rialzarsi e fare meglio!

-Origi: 6.5, fa fatica ad incidere sul match, ma il suo assist pel il momentaneo pareggio di Salah risulta fondamentale per le sorti del match…

-Jota: 6.5, svaria sempre e non dà punti di riferimento ai difensori rossoneri, ottima prestazione, gli manca solo il goal!

MILAN

-Maignan: 6.5, para il rigore riaccendendo le speranze rossonere, ma subisce tre gol, di cui uno non irresistibile, un po’ acciaccato per il problema fisico accusato nel finale del primo tempo…

-Theo: 5.5, cerca più volte di mettere il turbo, ma viene costantemente fermato e neutralizzato, la marcatura su Salah non è pienamente sufficiente.

-Kjaer: 6.5, guida la difesa con esperienza e fa il possibile per evitare la sconfitta, gli viene anche annullato un goal. PROMOSSO!

-Tomori: 5.5, non è la sua giornata , è colpevole di qualche sbavatura difensiva, inoltre non riesce a fermare Origi e gli esterni avversari che si accentrano, è anche sfortunato in occasione dell’autogoal…

-Calabria: 6.5, ci mette tutta la grinta possibile sia in fase offensiva che difensiva, eroico nel finale, ennesima conferma per lui!

-Kessie: 6, domina a tratti il centrocampo, ma altre volte è troppo disattento, strano da parte sua…

-Bennacer: 5.5, qualche takle ben riuscito e un inizio abbastanza energico, ma si perde nel corso della partita.

-Brahim Diaz: 6.5, il numero 10 rossonero disputa una gran partita, segna e sbaglia poco, è forse il migliore dei suoi…

-Saelemakers: 6, partita tattica e intelligente la sua, ma era lecito aspettarsi qualche cross in più.

-Leao: 6.5, è prorompente in fase offensiva, in cui da un importante contributo in entrambi i goal rossoneri.

-Rebic: 6.5, è in forma e si vede, altra rete segnata e, soprattutto, altra grande partita disputata!