Categorie
#NATIONSLEAGUE CALCIO PAGELLE

ITALIA-SPAGNA 1-2: LE PAGELLE!

Tanta sfortuna per gli Azzurri a San Siro, dove un’espulsione e troppe occasioni sbagliate condizionano inevitabilmente il risultato; Spagna meritatamente in finale!

ITALIA

DONNARUMMA: 6, nel primo tempo è un po’ insicuro, probabilmente condizionato dai fischi, poi si riprende sfornando un grande intervento su Oyarzabal.

-EMERSON: 6.5, gioca bene, è propositivo e lucido nelle scelte, tranne che in occasione della ripartenza personale…

BASTONI: 5, grave errore sul goal dello 0-1, nel complesso la prestazione non è horror, ma sufficiente per rimarcare i dubbi di inizio partita: giusto tenere fuori Chiellini per lui?

BONUCCI: 4, espulsione in un solo tempo, lascia i compagni in 10 e probabilmente è questo l’episodio decisivo per le sorti del match. IMMATURO!

DI LORENZO: 5.5, corre molto sulla fascia e gli spetta anche il ruolo di centrale dopo l’espulsione di Bonucci, ma è poco brillante e soccombe in fase difensiva.

VERRATTI: 5.5, partita discreta in fase di interdizione, non è preciso e non riesce a fare la differenza in mezzo al campo.

-JORGINHO: 6, spesso raddoppia su Busquets per aiutare Barella in pressing, è l’unico dei suoi a verticalizzare…

-PELLEGRINI (64′): 6.5, si fa trovare pronto da Mancini, entra e segna. Ottima prestazione, uno dei migliori!

BARELLA: 5, assente in mezzo al campo se non per qualche strappo palla al piede, lascia troppo spazio ai centrocampisti avversari, per non parlare della superiorità di Busquets in ogni duello…

-CHIESA: 7, è il top player di questa nazionale, anche nel momento di maggior difficoltà, quando sembrava ormai tutto finito, lui non si rassegna e riesce in qualche modo a “sprintare” per tutto il campo, fornendo l’assist a Pellegrini per il goal a porta vuota dell’1-2. GRINTOSO!

BERNARDESCHI: 5.5, non fa granché, adattato in una posizione non sua, è troppo timido e ai margini del gioco; sfortunato in occasione del palo!

INSIGNE: 5, si divora un goal quasi fatto; “u scugnizzo” oggi non è in forma e si vede!

SPAGNA

-UNAI SIMÓN: 6.5, impegnato poche volte, ma decisivo sui tiri di Chiesa e Bernardeschi.

-AZPILICUETA: 6, ha vita facile sulla fascia, ma non affonda mai il colpo; rischia poco, produce poco!

-LAPORTE: 6.5, forte e affidabile, copre bene e sbaglia poco, Kean e Bernardeschi non vedono la porta dalle sue parti.

-TORRES: 6.5, anche lui, come il compagno di reparto, è sicuramente promosso!

-ALONSO: 7, è il suo ritorno in nazionale, e che ritorno! A lui spetta probabilmente il compito più impegnativo: marcare Chiesa, ma lo fa benissimo. INSUPERABILE!

-PÀEZ GAVIRA: 6.5, che personalità! Corre, spinge e scalcia per novanta minuti, segnatevi questo nome!

-BUSQUETS: 7.5, certi giorni, certe volte, gli alieni scendono tra gli uomini, Sergio è uno di questi! Giocatore che ha vinto tutto, padrone assoluto del centrocampo, mette a sedere Barella & Co facendogli lezione. MAESTRO!

-KOKE: 6.5, si integra perfettamente nelle idee di Enrique, dà sostanza e qualità alla manovra spagnola.

-TORRES: 7.5, oggi è il nostro antagonista: non si vede molto, ma quando appare fa malissimo, i due goal ne sono la prova! KILLER!

-SARABIA: 6.5, corre tanto e con intelligenza, Morata deve stare attento, questi tre insieme davanti fanno paura!

-OYARZABAL: 6.5, è l’uomo in più dei suoi, regala grandi giocate e sbaglia poco, unica pecca l’errore a colpo sicuro nel finale…

Categorie
#NATIONSLEAGUE Bet CALCIO Senza categoria

LA NOSTRA PAZZIA DI ITALIA-SPAGNA!

ITALIA-SPAGNA: 1+UNDER 3.5!

Aspettavamo da tanto tempo questo momento.
Gli azzurri sono privi dei due attaccanti titolari, ma pieni di entusiasmo e voglia e, giocando a San Siro, il fattore tifo potrebbe essere determinante. La Spagna, invece, si trova ad affrontare le difficoltà dovute ai tanti infortuni e probabilmente Luis Enrique sarà costretto a cambiare modulo.
Sarebbe poco intelligente dire che sarà una partita a senso unico, perché stiamo parlando comunque di due squadre molto forti e determinate; proprio per questo prevarrà l’aspetto tattico, con pochi errori e poche occasioni da entrambe le parti, ma, secondo noi, dopo un Europeo da favola, Mancini e gli azzurri non vorranno rinunciare al bis, o perlomeno alla finale!

QUOTA GOLDBET: 2.85€!

Categorie
#NATIONSLEAGUE Bet CALCIO NAZIONALI

BET: 5 STRATEGIE PER SBANCARE IN NATIONS LEAGUE!

Tornano le nazionali, torna la Nations League! Siamo ormai giunti ai titoli di coda del torneo: mercoledì e giovedì si disputeranno le due semifinali e il 10 ottobre ci sarà la finalissima; molti scommettitori non sanno bene come comportarsi, infatti, con due sole partite, non si può certo giocare una semplice multipla e sperare di sbancare…Ed è qui che arriviamo noi! Vi proponiamo allora cinque strategie che potrebbero portarvi ottimi guadagni con pochi sforzi!

1) PASSAGGI DI TURNO

Partiamo dalla meno rischiosa: una multipla con le due squadre che passeranno il turno: poco rischio, vincita discreta!

•Il nostro prototipo: ITALIA+FRANCIA

•Importo consigliato: 10 euro
(vincita= 32€), guadagno: 22€!

•Rischio: basso!

2) MARCATORI

Giocata semplice, ma mai banale! Un marcatore per partita, l’attaccante che più vi intriga di ogni match, ma occhio a non puntarci troppo, il calcio non è una formula: nessuno parte con un goal di vantaggio!

•Il nostro prototipo: CHIESA/INSIGNE+LUKAKU/BENZEMA

•Importo consigliato: 5 euro
(vincita= 56€), guadagno: 51€!

•Rischio: medio!

3) LE NOSTRE PAZZIE

Delle ultime tre ne abbiamo prese due con quote molto interessanti, domani uscirà quella di Italia-Spagna, giovedì di Belgio-Francia, state sintonizzati!

•Il nostro prototipo: lo scoprirete presto!

•Importo consigliato: 10 euro a pazzia (vincita= 🤑🤑🤑!)

•Rischio: alto!

4) DOPPIA VINCITRICE TORNEO

Volete vincere senza rischiare troppo? Ecco la giocata giusta per voi! Il nostro consiglio, se scegliete questa strategia, è di giocarla oggi, prima che le quote si abbassino troppo!

•Il nostro prototipo: ITALIA/FRANCIA

•Importo consigliato: 15 euro×2
(vincita: Italia=52.50, Francia= 48.75),
guadagno: 18.75/22.50€!

•Rischio: basso!

5) VINCITRICE TORNEO

Puntate a una cassa ancora più consistente? Allora non vi resta che scommettere su una sola possibile vincitrice, rischiosa, ma non impossibile!

•Il nostro prototipo: FRANCIA

•Importo consigliato: 20 euro
(vincita= 65€), guadagno netto: 45€!

•Rischio: medio-alto!

Speriamo di esservi stati utili e di avervi ispirato, ovviamente i nostri prototipi rispecchiano la nostra linea di pensiero, all’interno di ogni strategia si hanno diverse opzioni, dalle più rischiose a quelle un po’ più semplici, le quote cambiano in base alle vostre scelte!

Categorie
CALCIO Consigli fantacalcio

FANTA: I NOSTRI CONSIGLI DELLA 7° GIORNATA!

CAGLIARI-VENEZIA

DIFESA: LYKOGIANNIS
il terzino greco è ormai uno stakanovista dei sardi, molto attento dietro e propositivo in fase offensiva, gli manca solo il bonus!

CENTROCAMPO: STROOTMAN
è tornato da un leggero infortunio che lo aveva costretto fuori per qualche giornata, in questo match la sua esperienza potrebbe fare la differenza.

ATTACCO: OKEREKE
non possiamo dimenticare il gran goal che ha realizzato alla 3°giornata a Empoli, oggi avrà una nuova chance da titolare, premiatelo!

SALERNITANA-GENOA

DIFESA: FARES
partenza col botto per l’esterno algerino, che è stato in grado di realizzare una doppietta da subentrante, poi qualche prestazione più opaca, ma noi crediamo che ciò che ci ha fatto vedere non sia solo un fuoco di paglia!

CENTROCAMPO: COULIBALY L.
lui, insieme all’omonimo compagno di reparto, sta tenendo in piedi il centrocampo Salernitano e, a differenza di quest’ultimo, non ha ancora trovato il bonus, potete schierarlo.

ATTACCO: RIBERY
ogni piazza ha il proprio campione, Salerno ha lui: ci si aspettano grandi cose dal francese che, nonostante l’età, sembra non abbia perso il vizio del dribbling, e, secondo noi, neanche quello del goal!

TORINO-JUVENTUS

DIFESA: SINGO
nelle ultime partite è cresciuto moltissimo, Juric crede fortemente in lui e, per il momento, il giocatore granata gli sta dando più di un motivo per farlo, credeteci anche voi!

CENTROCAMPO: KULUSEVSKI
da quando è arrivato in bianconero è stato un po’ “l’eterno incompiuto”, ma ora ci si aspettano grandi cose da lui: fidatevi!

ATTACCO: KEAN
out Morata e Dybala, è il suo turno! Il centravanti italiano ha grande feeling col goal, cosa che è pronto a dimostrare molto presto….

SASSUOLO-INTER

DIFESA: DARMIAN
Inzaghi lo sta spesso preferendo a Dumfries, un motivo ci sarà! Quando gioca spinge moltissimo e si dimostra pericoloso anche nell’area avversaria, motivo in più per schierarlo!

CENTROCAMPO: DJURICIC
è partito abbastanza bene, è lui il faro del centrocampo neroverde, ogni azione passa per i suoi piedi. Schierabile anche con l’Inter!

ATTACCO: CORREA
finalmente torna in campo e, dopo il suo grande inizio con la maglia nerazzurra, le aspettative sono altissime: è un top di giornata!

BOLOGNA-LAZIO

DIFESA: ACERBI
è vero, non è una Lazio imperforabile anzi, spesso concede molto alle avversarie, ma lui si può schierare sempre, specialmente in un match come questo, dove di corner se ne vedranno molti….

CENTROCAMPO: SORIANO
è probabilmente la maggiore delusione a centrocampo, ma il campionato è lungo e lui è stato molto sfortunato in diverse occasioni, prima o poi la ruota gira!

ATTACCO: PEDRO
lo spagnolo si sta integrando alla grande nelle dinamiche di gioco del tecnico toscano, la nostra impressione è che il goal nel derby sia solo l’inizio…

VERONA-SPEZIA

DIFESA: BASTONI
è in un periodo di forma eccezionale, anche in ottica bonus. Lo Spezia sta giocando bene e le azioni si sviluppano dalla difesa, lui tende spesso ad avanzare per dare il suo apporto alla manovra offensiva.

CENTROCAMPO: BARAK
una partita aperta come questa può essere la sua ennesima conferma, non dimenticatevi che tira anche i rigori!

ATTACCO: CAPRARI
È letteralmente esploso da quando veste la maglia veronese (3 goal in 3 partite), vive uno stato di forma invidiabile e dovete approfittare del momento!

SAMPDORIA-UDINESE

DIFESA: YOSHIDA
il centrale blucerchiato è andato anche in goal contro l’Inter la scorsa giornata. Porta sempre prestazioni di alto livello e buoni voti, classico difensore da modificatore!

CENTROCAMPO: PEREYRA
nelle ultime partite ha collezionato buoni voti, ma pochi bonus, pochissimi per quelli che ci si aspetta da lui. L’udinese non è in un buon momento e ha bisogno del suo fantasista e rigorista per portare a casa punti importanti al Marassi.

ATTACCO: QUAGLIARELLA
senza bonus da troppo tempo, non è normale per uno come lui. Si è già sbloccato, ma non riesce a ritrovare la costanza per cui si è sempre contraddistinto. Una difesa in difficoltà come quella friulana potrebbe essere la sua prossima preda…

ROMA-EMPOLI

DIFESA: MANCINI
andamento molto altalenante in questo inizio di stagione, ma si fa sempre trovare pronto sui calci piazzati e ha tra le sue doti migliori il colpo di testa…

CENTROCAMPO: MKHITARYAN
l’armeno sembra aver perso la fluidità dello scorso anno, mancano i suoi bonus da diverse giornate e le prestazioni sono spesso insufficienti. Deve tornare!

ATTACCO: PINAMONTI
l’Empoli gioca bene e finalmente sta iniziando a segnare frequentemente, lui si è distinto per grinta e voglia rispetto ai suoi compagni di reparto ed è questo a garantirgli un ’altra occasione da titolare. Ha FAME!

FIORENTINA-NAPOLI

DIFESA: KOULIBALY
KK è sulla giusta strada per tornare il mostro che era qualche anno fa. Prestazioni stellari condite anche da qualche bonus, porta solidità e sicurezza ai suoi in difesa!

CENTROCAMPO: DUNCAN
spinge tanto, non ha mai fatto il salto di qualità quando era al Sassuolo, ma ora con Italiano sembra aver trovato i giusti ritmi. Già pericoloso contro l’Inter, prima o poi il goal arriva…

ATTACCO: INSIGNE
Lorenzo il magnifico incanta spesso con giocate, assist e realizzazioni, a Firenze non sarà facile trovare la via del goal, ma, contando che è anche rigorista, parte un passo avanti agli altri!

ATALANTA-MILAN

DIFESA: MAEHLE
inizio di stagione a dir poco sotto le aspettative; ma adesso, a causa dell’assenza di Gosens, ha finalmente la possibilità di rifarsi…

CENTROCAMPO: SAELEMAEKERS
è forse il trequartista di Pioli che rende meno a livello fantacalcistico e che spesso viene lasciato in ombra, anche se nelle ultime prestazioni è migliorato (2 assist nelle ultime due partite); fiducia a lui!

ATTACCO: MURIEL
Luisito manca troppo ai suoi fantallenatori. Fuori per infortunio da troppe partite, ma dovrebbe aver recuperato; non partirà titolare, ma quando entra dalla panchina fa anche meglio!

Categorie
CALCIO Senza categoria

ECCO PERCHÉ I SOLDI NON FANNO IL RISULTATO!

“Le partite non si vincono solo perché si ha una squadra costosa”

JOHANN CRUIJFF
22 dicembre 1973: Il gol impossibile di Cruijff - Calcio Romantico

E se lo disse uno come lui, già ai tempi in cui l’economia aveva un peso minore sul mondo calcistico, si vede che questa frase forse forse ha un fondo di verità. Ogni società sportiva, prima di diventare nota e affermata, deve compiere un “ciclo” dettagliato:

  • Raggiungere la stabilità economica e garantire all’allenatore una rosa al pari delle altre.
  • Conquistare i primi risultati positivi per aumentare gli incassi e le entrate.
  • Cercare, attraverso i soldi guadagnati, il cosiddetto “surplus” tecnico, ovvero aumentare il livello acquistando nuovi giocatori sul mercato.
  • Espandere lo stadio e i propri “stores”, rendendo dunque famoso il proprio brand anche all’estero.

Ma il calcio non è come la matematica, non c’è una formula corretta e, ovviamente, non si vince “sulla carta”, ma in campo. Perché ad esempio squadre come Psg e City, due superpotenze economiche, non hanno mai vinto un trofeo a livello europeo? Se avete avuto la pazienza di leggere fino a qui, cari lettori, continuate a farlo, voi si che siete dei veri amanti di questo sport!

Il problema di questi due club risiede principalmente nell’aver puntato solo su campioni già conosciuti e dal palmares colmo di trofei, dimenticandosi del fattore numero uno di ogni sport: la fame; se poi a questa aggiungiamo anche la mancanza di spirito di squadra, a cui vengono troppo spesso anteposti i record personali o gli interessi economici, abbiamo allora la risposta al tanto discusso dilemma!

Nelle ultime due stagioni molti tifosi inglesi e parigini non hanno potuto vedere le partite della loro squadra del cuore, perché i posti sono stati occupati da pseudo-tifosi, da famiglie benestanti o da ospiti d’onore, che fanno tutto tranne che tifare!

Immaginate di essere un tifoso parigino: voi andreste allo stadio se il costo del biglietto fosse di 200/300 euro, quando i tifosi del Lens, dietro di una sola posizione, ne pagano 40? Proprio voi che avete sostenuto quei colori da quando eravate bambini, cosa che ora non potrete più fare…

Da sempre in questo sport hanno vinto squadre miste, con rose costituite da giovani vogliosi, stakanovisti affidabili e qualche campione di livello internazionale, sostenute da un pubblico partecipe e caloroso, il tutto condito da notevole attaccamento alla maglia di mister e giocatori. Ma, se anche solo un fattore di questi viene a mancare, allora i risultati desiderati tardano ad arrivare e resta un triste velo di superficialità e attaccamento all’ingaggio, cosa che i procuratori conoscono molto bene!

Proprio per questo si necessita al più presto di un tetto agli stipendi e, soprattutto, un taglio alle commissioni di manager e procuratori; e chissà che una scommessa come il Lens non possa ripercorrere le orme della favola del Leicester di Ranieri…

Leicester campione d'Inghilterra: il miracolo sportivo del 2016 -  Planetblog Sportnews
Categorie
#JUVENTUS #PAGELLE CALCIO CHAMPIONS LEAGUE

JUVE-CHELSEA 1-0: LE PAGELLE DEI BIANCONERI!

Impresa a Torino, dove Chiesa e i suoi sconfiggono di misura i campioni in carica del Chelsea: all’Allianz Stadium non si passa!

LE PAGELLE!

-SZCZESNY: 6, serata fin troppo tranquilla per l’estremo difensore bianconero, arrivano solamente 2 tiri in porta e, per il resto, la sua presenza è quasi inutile…

-DANILO: 6.5, molto utile in fase difesiva, è sicuramente un fattore decisivo per il clean sheet della Juve.

-BONUCCI: 7, aveva il compito di limitare lukaku e non avrebbe potuto farlo meglio; nonostante la differenza di peso l’esperto difensore italiano non fa mai girare Big Rom, se non in un’occasione nel finale, concedendogli la migliore occasione del match…CHIELLINI DOCET!

-DE LIGT: 6.5, aiuta con grande efficacia il compagno di reparto, è duro e deciso nei contrasti. ROCCIOSO!

-ALEX SANDRO: 6, fino all’ingresso di Hudson Hodoi ha una partita abbastanza serena, poi, nel momento di maggior bisogno, riesce a tenere efficacemente l’esterno avversario.

-CUADRADO: 6.5, non c’è tanto bisogno di spinta quanto di copertura, ma il colombiano si fa sempre trovare pronto su entrambi i fronti, ormai è un Top!

-LOCATELLI: 6, al suo primo big match europeo non rende come al solito, la juve deve stare al gioco del Chelsea, il regista italiano ha dunque poco raggio d’azione, ma sicuramente non stona…

-BENTANCUR: 6.5, a differenza del compagno di reparto, l’uruguagio si esalta e si evidenziano le sue grandi doti difensive e, soprattutto, a recuperare i palloni. PROMOSSO!

-RABIOT: 6.5, partita molto intensa del centrocampista Francese, non è sempre impeccabile, ma garantisce grande aiuto in difesa ed è sua l’importante sponda in occasione del goal vittoria.

BERNARDESCHI: 6.5, agisce da seconda punta per innescare Chiesa, e lo fa benissimo appena dopo l’intervallo, confezionando l’assist dell’1-0; poi spreca una grande occasione verso il 60esimo, errore che avrebbe potuto provocare non pochi rimpianti ai suoi tifosi…

CHIESA: 7.5, viene provato da punta e non delude certamente, è straripante in ripartenza, capace di mandare in crisi la difesa campione d’Europa con il suo incredibile cambio di ritmo e, come se non bastasse, segna anche il gol valido per i 3 punti bianconeri. IMPRENDIBILE!

Categorie
Bet CALCIO CHAMPIONS LEAGUE JUVENTUS Senza categoria

LA NOSTRA PAZZIA DI CHAMPIONS!

JUVE-CHELSEA: 1X+GOAL KEAN

È vero, la Juve in questo periodo non è affidabile e le assenze di Morata e Dybala sono pesantissime, ma proviamo a prendere spunto da queste premesse per giungere a una prima conclusione: Kean avrà finalmente la sua grande occasione! Inoltre il match di stasera avrà grande peso per Allegri e i suoi, che devono a tutti i costi confermare il cambio di marcia manifestato nelle ultime partite; il Chelsea, ovviamente, parte come netta favorita, ma, secondo noi, questa partita potrebbe riservarci delle sorprese…

QUOTA GOLDBET: 4.20€!

Categorie
#PAGELLE CALCIO CHAMPIONS LEAGUE

MILAN-ATLETICO 1-2: LE PAGELLE!

Non mancano le polemiche a San Siro, dove un Milan parecchio sfortunato si deve arrendere solo al 96′ per un rigore di Suarez decisamente dubbio…

MILAN

-MAIGNAN: 6.5, Magic Mike è sempre sul pezzo, si rende decisivo più volte sui tiri da fuori avversari, ma è totalmente incolpevole in occasione dei due goal…

-CALABRIA: 6, il terzino rossonero fatica a brillare, gioca una partita di sacrificio senza rendersi protagonista, fa il cosiddetto “compitino”.

-TOMORI: 6.5, sempre lui, sempre Fikayo, in area non la prende nessun altro se non il muro rossonero, ma certe volte neanche la migliore delle prestazioni basta contro la sfortuna.

-ROMAGNOLI: 6, partita di grande peso per il capitano, una grande chance da sfruttare per dimostrare di essere ancora al centro del progetto, è molto attento e sbaglia poco, nessuna nota dolente!

-THEO: 6.5, che gamba, che spirito di sacrificio! Nel primo tempo si affaccia più volte sulla trequarti avversaria, ma, dopo il rosso di Kessie, è costretto a concentrarsi sulla fase difensiva, e lo fa molto bene; sono quasi eroiche le sue due galoppate finali verso l’area avversaria, quasi come Jacobs!

-BENNACER: 7, corre in lungo e in largo, abbina quantità e qualità magnificamente, è lui a sorreggere il centrocampo rossonero. GEOMETRA!

-KESSIE: 3, inspiegabile, ingiustificabile, due interventi ingenui e, soprattutto, inutili che costano al Milan l’inferiorità numerica, è lui il protagonista in negativo dell’episodio che ha cambiato la partita. HORROR!

-TONALI (34′): 7, Sandrino è il gemello forte di quello dello scorso anno, entra e padroneggia il centrocampo causando non poco nervosismo tra le file avversarie…

-SAELEMAEKERS: 6.5, si sacrifica molto per la squadra, pressa e ripiega spesso e volentieri in fase difensiva, poi Pioli lo mette terzino e non stona neanche lì, promosso!

-B.DIAZ: 7.5, fenomenale, cristallino! Il numero 10 rossonero è imprendibile, sforna l’assist del vantaggio di Leao e regala una compilation di dribbling mozzafiato, prestazione da top player assoluto!

-LEAO: 7, doveva essere la sua notte, ma questo match verrà purtroppo ricordato per altro; ma, ciò nonostante, la sua ottima prestazione resta, sigla un goal bellissimo e regala un colpo, anche se in offside, da playstation, lui c’è!

-REBIC: 5.5, gioca troppo poco per lasciare il segno, ma è il suo nervosismo a spingere Pioli a sostituirlo…

ATLETICO MADRID

-OBLAK: 7, è bravissimo nel salvare su Rebic, ma non può nulla sul gran gol di Leao, poi non viene più chiamato in causa.

-HERMOSO: 5, Diaz fa quello
che vuole, troppo timido e disattento, BOCCIATO!

-LODI (46′): 6.5, sigla l’assist per Griezmann e spinge costantemente a sinistra, molto bene!

-FELIPE: 6, dopo l’espulsione di Kessie, il Milan attacca poco e l’Atletico ha vita facile dietro, lui è bravo a marcare attentamente Giroud.

-GIMENEZ: 5.5 c’è anche lui tra coloro che restano a guardare in occasione del gol rossonero, poi, come tutti i suoi compagni di reparto, può rilassarsi decisamente di più.

-TRIPPIER: 5 fatica a contenere gli attacchi rossoneri dalla sua parte, giustamente è lui il sacrificato di Simeone per lanciare l’assalto finale.

-LLORENTE: 6.5, è tra i migliori nel primo tempo e risulta continuo anche nella ripresa, gioca bene e sbaglia poco.

-KOKE: 5, non riesce a far girare la squadra, è poco lucido e spesso troppo impreciso.

-JOAO FELIX (40’): 5, entra con presunzione, la classe ce l’ha e si vede, la tecnica pure, ma manca di atteggiamento. IMPALPABILE!

-GRIEZMANN (65’): 7, gli basta un pallone per accendersi e ribaltare una partita che sembrava persa, ma d’altronde lo sappiamo: quando il gioco si fa duro i duri iniziano a giocare!

-KONDOGBIA: 4.5, è tra i peggiori in campo; viene sovrastato dal centrocampo rossonero e nel finale rischia anche l’espulsione…

-LEMAR (67’): 6.5, ha il merito di conquistare il rigore decisivo, 6.5 meritato!

-CARRASCO: 5, non riesce mai a saltare l’uomo e risulta spesso fuori dal gioco, è lento e prevedibile. BOCCIATO!

-DE PAUL(45’): 6, non fa nulla di speciale, ma non commette neanche errori clamorosi, gli manca fantasia.

-SUAREZ: 6, è praticamente un fantasma per 90 minuti, tuttavia firma il rigore che vale una vittoria importantissima per i Colchoneros. NON PERDONA!

-CORREA: 5, viene divorato dalla pressione del milan e risulta inefficace per tutta la partita.

Categorie
Bet CALCIO CHAMPIONS LEAGUE

LA NOSTRA PAZZIA DI CHAMPIONS!

MILAN-ATLETICO: X2+GOL!

Ogni ora che passa il clima si fa più rovente, i tifosi rossoneri non stanno più nella pelle: finalmente il grande ritorno della Diavolo in Champions a San Siro! Tuttavia, dall’altra parte si presenterà un vero cagnaccio, pronto a lottare fino all’ultimo istante, proprio come vuole il Cholo Simeone. Secondo noi sarà un match dai ritmi altissimi, in cui la grande tenacia dell’Atletico potrebbe mettere in seria difficoltà i rossoneri; entrambe le squadre segneranno almeno un goal e, a nostro parere, 1-1 e 1-2 sono i risultati più plausibili…

QUOTA GOLDBET: 2.50€!

Categorie
#JUVENTUS CALCIO

JUVE: I 3 PASSI NECESSARI PER TORNARE A VINCERE!

La Vecchia Signora viene da un’inizio di stagione più complicato del previsto, in cui è riuscita a conquistare solo 8 punti in 6 partite, bottino decisamente troppo magro per una squadra che ci ha abituati a vincere e regalare pochissimo.
Neanche Allegri, fortemente voluto dai tifosi dopo l’esonero di Pirlo, è stato risparmiato dalle critiche che hanno scosso l’ambiente bianconero, insieme alla dirigenza e a giocatori come Ramsey, Bernardeschi e, primo su tutti, Szczesny.
La domanda sorge allora spontanea: come evitare il disastro stagionale ritrovando costanza e risultati?

1) MODULO

I dati parlano chiaro: le due sconfitte stagionali, con Empoli e Napoli, sono arrivate quando Allegri ha provato nuovi moduli (4-3-1-2 e 4-3-3), esperimenti mal riusciti che hanno portato solo disordine e confusione.
Il modulo è già stato stabilito: il 4-4-2, con cui la Juve ha trovato 3 vittorie (Malmo, Spezia e Samp) e 2 pareggi (Udinese e Milan); e gli interpreti devono essere definitivamente confermati, stop agli esperimenti, Chiesa e Cuadrado sui lati, Kulu e Berna come ricambi, Rabiot non può fare l’esterno!

2) RINNOVO DYBALA

È proprio lui il nuovo protagonista di questa Juve.
Capitano e leader indiscusso, lo stesso Chiellini ha detto che “questa è la squadra di Dybala” e nessuno ha osato smentirlo; ma, se i tifosi amano l’argentino e lui, come ha più volte dichiarato, sente il cuore tinto di bianconero, perchè il rinnovo non è ancora arrivato?
Non sappiamo la risposta, ma una cosa è certa: il rinnovo della “Joya” deve essere la priorità assoluta della dirigenza!

3) COMPATTEZZA DIFENSIVA

Che ormai manca da tempo: la Juve non subiva 10 goal nelle prime sei partite dalla stagione 88/89, dati che fanno parecchio riflettere sul reparto difensivo, che sulla carta è quasi insuperabile: tre come De Ligt, Bonucci e Chiellini che si contendono due maglie!
Le partite però si vincono sul campo, che ha detto tutt’altro, e, se Allegri rivuole la corazzata in grado di vincere 9 scudetti consecutivi, che faceva della compattezza difensiva il suo punto forte, sa già dove deve intervenire!

Un inizio bianconero che ha destato scalpore, ma i tifosi possono rincuorarsi pensando a un precedente: nella stagione 2015/16, infatti, la Juve di Allegri partì malissimo, totalizzando appena 5 punti in 6 partite; una volta iniziata poi la marcia della rimonta, nessuno fu più in grado di fermarla e conquistò il suo quinto scudetto consecutivo.
Chiaramente quella squadra era un’altra, con un centrocampo fortissimo e una difesa solida, e il divario con le avversarie era decisamente più grande, basti pensare a un’Inter e un Milan ai tempi totalmente irriconoscibili, ma sognare non fa mai male….

VI SIETE PERSI LE PAGELLE DEL DERBY💙❤? RECUPERATE SUBITO👇!

https://calciochampagneofficial.it/2021/09/26/lazio-roma-3-2-le-pagelle/