Categorie
CALCIO EUROPEI

SIAM PRONTI ALLA MORTE, L’ITALIA CHIAMÒ!

L’ inno di Mameli come colonna sonora, le notti magiche inseguendo un gol e il cielo dipinto di blu fanno da sfondo al “volare” tipico degli italiani, che partono in vacanza dopo un anno di duro lavoro alla ricerca di una scintilla, di un puro avvenir, di un amore, in quella che oseremmo definire come l’estate di emozioni tricolori. Questa sera riecheggerà il valore della Monarchia Sabauda, rappresentata dal blu reale della nostra cara amata nazionale, e lo spirito di unione tipico di illustri personaggi, quali Garibaldi, Cavour e Mazzini… Quel prato verde, quell’ostico stadio da conquistare, come fece Cesare proprio in Gallia più o meno 2000 anni fa, non saranno altro che l’emblema del percorso di evoluzione che ha segnato la nostra Nazione: dall’antica Roma ai versi di Dante, la musica di Verdi e Puccini abbinata alla dolce moda di Giorgio Armani e Valentino, passando per il colore armonico di Caravaggio e l’impronta marchiata nel marmo da parte di Michelangelo, fino ad arrivare ai grandi geni Galileo Galilei e Leonardo da Vinci. Siamo il lume del mondo con lo stivale che ci appartiene: un popolo che scalda il cuore con tanto di cibo, musica e passione, sempre invaso e deriso da realtà più potenti, ma che è riuscito a trovare pace in una liberazione indipendente che non a caso porta la firma culturale del periodo romantico.
Comunque vada a finire, non c’è che dire: grazie a tutti gli italiani, che ogni giorno contribuiscono a scrivere la storia del paese più bello e armonioso dell’era umana, che portano nel sangue colonne portanti di calibro storico-mondiale come quelle appena citate. Ma, nonostante questo, c’è da incoraggiare i nostri 11 eroi, che si caricheranno sulle spalle l’intero popolo italiano per difenderne la bandiera e l’onore, uniti dal sogno di portare lo stendardo di conquista azzurro nella passerella stellata di Wembley.
FRATELLI D’ITALIA: appena comincerà la partita, quella finale che ci farebbe scrivere una pagina importante della nostra storia sportiva, facciamo sentire il nostro ruggito e la nostra carica: siamo il paese dalle 1000 risorse, i capisaldi della cultura, gli uomini tinti di spirito e umanità, facciamolo per la Carrà, per Spina, per i nostri nonni e i defunti commemorati, per i lavoratori di ogni tipo, per i neonati, per gli studenti, per tutta la nazione… STRINGIAMOCI A COORTE, SIAM PRONTI ALLA MORTE, SIAM PRONTI ALLA MORTE, L’ITALIA CHIAMÒ!
E carichiamo a tutto volume quel SÌ che ci contraddistingue in quello che è il finale dell’unico inno che ha la partecipazione di una voce narrante insieme al pubblico! Siamo unici, siamo tinti di tricolore e armati di speranza in un combattimento che vorremmo concludere all’italiana, con un bacio puramente romantico e una buona notte augurata ai cari amici dell’ oltremanica. La classe ci appartiene, la stoffa pure: crediamoci tutti. Italiani si nasce…non si diventa: con il cuore e tanto amore prendiamoci l’ europeo che ci appartiene!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...